Vietri Sul Mare

Primo comune e porta d’ingresso della Costiera Amalfitana, Vietri sul Mare gode di fama mondiale grazie all’antichissima tradizione ceramica che, qui, ha origine in epoca preromana. Da allora l’arte della terra rossa delinea il tratto inconfondibile del paese: sui muri delle case, sui tetti, sui balconi, nelle edicole votive, nelle insegne dei negozi… sulla magnifica cupola della Chiesa di San Giovanni Battista, che rappresenta il centro del paese, che qui chiamano “Ciroppolo”, e dal quale si disperdono a raggiera le arterie principali, che collegano il centro alle suggestive frazioni: Albori, Benincasa, Dragonea, Raito, Molina, Marina e alle località Iaconti, Padovani e Santa Maria degli Angeli. Il modo migliore per ammirare il paese è affacciarsi dalla Piazza Matteotti. A sinistra c’è il “Ciroppolo”, ovvero Vietri paese, in basso Marina di Vietri, e sul versante destro, in alto i villaggi di Raito e Albori, e giù un susseguirsi di punte e calette che arrivano fino alla Torre del Tummolo a Erchie.

6 Meraviglie

Testimoni di un glorioso passato, dell’incontro di popoli e culture, dalla Marina alle verdi colline: antiche mura di conventi, ville romane, chiese e santuari, ruderi di antichi opifici…
Vietri sul Mare offre un’infinità di meraviglie culturali, storiche e architettoniche non solo all’esperto ma anche all’ospite curioso e goloso dello spirito dei luoghi, a colui che intende conoscere qualcosa in più dei posti in cui viene a stare…

E INOLTRE
CHIESA DI SANT’ANTONIO DA PADOVA  |  VILLA COMUNALE  |  CHIESA DI SANTA MARIA DI PORTO SALVO  |  CHIESA DI CHIESA DI SANTA MARGHERITA D’ANTIOCHIA A ALBORI  |  CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE A RAITO  |  FONTE DEL CESARE

6 Frazioni

Nel verde lussureggiante delle colline vietresi, occhieggiano grappoli di case percorse da un dedalo di vicoletti e da scalinatelle che sembrano tuffarsi direttamente in mare… e che riportano a un tempo che sembra essersi fermato.

3 Passeggiate

Lasciate le spiagge, i centri storici, i ristoranti…
indossate un paio di scarponcini da montagna e incamminatevi lungo le antiche strade di collegamento della Costiera Amalfitana. Mulattiere, pentingoli, labili tracce o vere e proprie strade lastricate, tracciate nel corso dei secoli da contadini e commercianti per spostarsi da un punto all’altro della Costiera, quando la Strada Statale 163 ancora non era stata costruita.

Si cammina a mezza costa tra vigne e limoneti scippati alle ripide pendici dei Monti Lattari, oppure in alta quota, attraverso boschi di castagno e faggete secolari dove si incontrano pastori con le capre e boscaioli coi loro muli, ci si imbatte in eremi abbandonati e in antichi ricoveri di briganti…
sospesi su panorami a strapiombo: ma sempre a contatto col mare!

20 Spiagge

La prima spiaggia di Vietri sul Mare, che è anche la prima della Costiera Amalfitana, è la Spiaggia della Baia, dove si arriva comodamente dalla zona portuale di Salerno. Seguono: la minuscola “Duje Cavalli“, raggiungibile a mezzo di una breve diramazione privata della via Cristoforo Colombo; la bella Spiaggia della Crestarella, su cui troneggia l’antica torre vicereale; la Spiaggia della Franata; la Spiaggia della Lucertola, a cui si accede dall’Hotel La Lucertola a mezzo di una lunga scalinata in cemento che scende lungo la scogliera a picco. infine la Spiaggia dei Due Fratelli, che offre una bella vista sui Due Fratelli, i piccoli faraglioni che rendono inconfondibile la skyline della Marina di Vietri. Seguono le due grandi spiagge di Marina, poi, a chiudere l’arco vietrese, la Marinella r’e’ Ninnilli, cosiddetta per via dell’acqua bassa, adatta ai “ninnilli” ovvero i bambini! Da questa spiaggia, camminando nell’acqua per pochi metri, si può raggiungere la Spiaggia della Carrubina. Per chi non si accontenta ed è alla ricerca di acque più pulite e meno affollate, da Marina di Vietri partono senza sosta le barche che traghettano i bagnanti verso le spiagge occidentali di Vietri, alcune raggiungibili solo via mare. Oltre la Carrubina, in rapida successione, si trovano la Spiaggia del Cancelluzzo e quella ben più grande dello Scoglione. Dopo un centinaio di metri, superata la Punta Longa, si trovano le tre spiagge della Marina d’Albori e le due spiagge chiamate “della Schiarata”. Le spiagge di Albori sono raggiungibili per mezzo di una scalinata di duecento gradini che partono dalla SS 163, all’altezza del Km 48,2. Le due Schiarata sono raggiungibili invece a nuoto, o tramite il servizio navetta che parte dalle spiagge principali. Seguono: la spiaggia L’acqua r’a fica (Acqua del Fico), cosi denominata poiché dispone di una fontanella di acqua potabile, che si trova sulla sua estremità destra, vicino a una pianta di fico; poi la Spiaggia di Punta Fuenti, conosciuta anche con il toponimo “Areto Fuonti”, entrambe raggiungibili solo da mare. L’ultima spiaggia vietrese è la Spiaggia dei Travertini, anch’essa raggiungibile solo dal mare. Al centro della spiaggia c’è una piccola cascata di acqua non potabile e, oltre il limite destro, una grotta di modeste dimensioni al cui interno si trova una spiaggetta sempre in ombra. Dopo I Travertini seguono le spiagge di Cetara…

Tel. +39 089 831 787 | Mob. +39 339 545 1182 | Email: hi@officinezephiro.com